Regione Sardegna

La Sardegna, insieme con le isole e gli arcipelaghi che la circondano, copre l’intero territorio amministrativo di una regione italiana a statuto speciale, la cui denominazione completa ed ufficiale è Regione Autonoma della Sardegna/Regione Autonoma de Sardigna: con una estensione di 24100 km² e con 1 658 649 abitanti distribuiti in 8 province e 377 comuni, è ritenuta parte dell’Italia insulare ed è in terza posizione per superficie, e in undicesima per popolazione. Lo Statuto Speciale, sancito nella Costituzione del 1948, garantisce l’autonomia amministrativa delle istituzioni locali a tutela delle peculiarità geografiche e linguistiche. La politica regionale per gli acquisti pubblici ecologici, avviata nel 2007, è partita dall’introduzione dei criteri ambientali nelle procedure di acquisto pubbliche con l’intento di fare leva sugli strumenti di programmazione disponibili e in generale sulla cultura e i comportamenti all’interno della Pubblica Amministrazione per innescare un processo di cambiamento nei modi di produzione e consumo che sia duraturo nel tempo e che trovi coerenza in tutta l’azione regionale e corrispondenza negli interventi degli altri enti territoriali.

Il Piano per gli Acquisti Pubblici Ecologici della Regione Sardegna (PAPERS), approvato con DGR. N.37/16 del 30/07/2009, ha portato alla diffusione del GPP a livello locale e regionale. I risultati raggiunti sono: circa il 20% dei comuni sardi ha fatto almeno un acquisto verde, circa 200 comuni (pari al 77% della popolazione) hanno partecipato ad azioni di informazione e formazione; tutti gli enti regionali e tutte le agenzie hanno partecipato ad attività formative e circa il 70% ha fatto acquisti verdi; l’amministrazione regionale ha inserito i Criteri Ambientali Minimi approvati dal Ministero in quasi tutte le proprie gare, raggiungendo la percentuale del 90% di green nell’acquisto di beni e servizi per l’ordinario funzionamento della regione.

Con il Progetto GPPbest siamo impegnati a elaborare un nuovo Piano regionale, coinvolgendo i vari assessorati regionali e attori territoriali, per individuare obiettivi e azioni, per consolidare i risultati raggiunti e individuare gli strumenti idonei per radicare l’approccio GPP in tutte le azioni regionali.

La Regione Sardegna,  Servizio Sostenibilità ambientale e sistema informativo (SASI) dell’Assessorato della difesa dell’ambiente, ha avviato il servizio di supporto tecnico per trasferire ad altre amministrazioni pubbliche il modello utilizzato dalla RAS per la pianificazione, la gestione e l’implementazione di un piano di azione per il GPP; migliorare le competenze e gli strumenti per la verifica dei criteri ambientali nella fase di valutazione delle offerte e nella gestione ed esecuzione dei contratti; supportare la diffusione dei processi di acquisti verdi che possono avere un impatto significativo sul mercato e sulla creazione di benefici ambientali; migliorare i metodi e le pratiche di contabilità del GPP.

Il Servizio di supporto tecnico, tra le altre cose, prevede una assistenza tecnica (help desk) a disposizione di tutti gli Enti della Sardegna che devono realizzare appalti nei quali si applicano i criteri ambientali minimi (CAM) approvati con decreto dal Ministero dell’Ambiente (MATTM). Per contattare l’assistenza ci si può avvalere della e-mail assistenza.gppbest@regione.sardegna.it messa a disposizione dalla Regione Sardegna e dei numeri telefonici 333.6960362 e 366.6632457. Il servizio sarà disponibile fino al 15 maggio 2018.


http://www.regione.sardegna.it/sardegnacompraverde/